Il governo britannico addestra piloti della Royal Air Force dell’Arabia Saudita (RSAF, in inglese), nonostante le accuse contro l’Arabia Saudita che guida la coalizione internazionale accusata di commettere crimini di guerra in Yemen , riferisce ‘The Independent ‘.

I dati sulla partecipazione del governo del Regno Unito alla formazione dei piloti sauditi sono stati rivelati dal Partito liberal-democratico britannico a seguito di una comunicazione scritta con Michael Fallon, ministro della Difesa.

I liberaldemocratici hanno descritto la rivelazione come “vergognosa”.

Tom Brake, portavoce degli affari esteri del partito, ha chiesto al Ministero della Difesa di terminare la formazione immediatamente e introdurre controlli molto più severi sulle esportazioni di armi verso il Regno ricco di petrolio.

Il ministro della Difesa britannico  ha dichiarato che l’addestramento dei sauditi ha lo scopo di “migliorare l’identificazione dei loro obiettivi a terra e promuovere il rispetto del diritto internazionale umanitario.”

Ma Brake ha replicato: “E ‘vergognoso che il governo del Regno Unito stia anche formando i piloti sauditi. Il bombardamento indiscriminato di civili innocenti da parte dell’Arabia Saudita in Yemen, in palese violazione del diritto umanitario internazionale, è ormai ben documentato. Il governo fermi la sua complicità in questa campagna omicida. ”

Recentemente, l’ONG Human Rights Watch (Hrw) ha accusato  la coalizione guidata dall’Arabia Saudita di aver commesso crimini di guerra dopo l’  attacco aereo  contro un funerale l’8 ottobre che ha causato almeno 110 morti e oltre 600 feriti. L’agenzia ha anche condannato USA e Regno Unito per  la fornitura di armi  ai sauditi.

Nel frattempo, l’Arabia Saudita sostiene che la sua campagna in Yemen si sviluppa “in conformità del diritto internazionale umanitario” nel contesto di “una guerra legittima per difendere il legittimo governo dello Yemen”.

NON PERDERE I NOSTRI ARTICOLI. METTI UN LIKE