loading...

“Appoggiavamo la Serbia, nonostante i turchi volessero sfruttare la loro influenza a favore del Kosovo, ma l’abbiamo respinto. E’ avvenuto qui 7-8 anni fa prima della guerra, ci siamo rifiutati, nonostante le buone relazioni con la Turchia in quel tempo. Sostenevamo la Serbia,” — ha detto Assad.

Il capo di Stato siriano ha inoltre fatto un parallelo tra l’aggressione militare sostenuta dall’Occidente contro l’ex Jugoslavia e gli eventi in corso in Siria.

loading...

“L’aggressione contro il vostro Paese veniva propagandata come guerra umanitaria, in cui l’Occidente era intervenuto per proteggere un gruppo di persone dall’aggressore. Pertanto molte persone al mondo avevano creduto in questa storia. Anche in Siria stanno usando lo stesso copione, nascondendosi dietro la crisi umanitaria. In realtà l’Occidente non si preoccupa del vostro popolo, né per la nostra gente, né di chiunque altro nel mondo, salvo i propri interessi “, — ha sottolineato il presidente della Siria.

Nel 1999 gli scontri armati tra i separatisti albanesi dell’Esercito di Liberazione del Kosovo (UCK) ed i militari e la polizia serba avevano portato al bombardamento della Jugoslavia (allora formata da Serbia e Montenegro) da parte delle forze NATO. Nel marzo 2004 gli albanesi del Kosovo avevano organizzato rivolte, dopodichè avevano iniziato a cacciare la popolazione serba dalla provincia e distruggere i numerosi monumenti di storia e cultura slava.

Le autorità albanesi del Kosovo albanese dichiararono unilateralmente l’indipendenza dalla Serbia a Pristina il 17 febbraio 2008. Il Kosovo al momento non è riconosciuto da Serbia, Siria, Russia, Cina, Israele, Iran, Spagna e molti altri Paesi.

loading...