Niente male l’immagine qui sotto, vero? In un mondo di pagliacci, il rapper Snoop Dogg nel suo ultimo video se la prende – con molto coraggio, non c’è che dire – con il presidente ovviamente a sua volta clown Ronald Klump che “vuole deportare tutti i cani”.

E, con la sua gang, si vendica, simulando un’esecuzione. Nel filmato si ode lo sparo e il fatto che si tratti di una pistola giocattolo, dalla cui canna esce la bandiera con la scritta bang, non sminuisce certo il messaggio.

Nell’America del politicamente corretto, è possibile che un rapper auspichi la morte del vero presidente, Donald Trump, suscitando, con ogni probabilità, l’ilarità del pubblico di quella sinistra, che asseconda l’onda.

In fondo tutto è lecito per screditare il capo della Casa Bianca. Di questo capo della Casa Bianca. Perché, per ipotesi, se un rapper di destra avesse fatto lo stesso con Obama, le grida di orrore si sarebbero levate alte.

Che bello schifo, anche se per nulla sorprendente. I moralisti, si sa, vanno sempre a corrente alternata.

Tratto dal Blog di Marcello Foa

NON PERDERE I NOSTRI ARTICOLI. METTI UN LIKE