Il responsabile del Centro Nazionale di Controllo e Comando dei Comitati Locali di Approvvigionamento e Produzione (Clap), Freddy Bernal, ha smentito decisamente che il Messico stia donando auto alimentari al Venezuela.

L’ennesima fake news messa in circolo dal connubio media mainstream – opposizione venezuelana, volta a gettare discredito sulla Rivoluzione Bolivariana che nonostante una situazione economica non facile, ha addirittura rafforzato tutti i programmi sociali del paese e consegnato ben 1500000 alloggi popolari. Basta fare un semplice confronto con i paesi europei più colpiti dalla crisi per notare una differenza abissale.

Intervistato nell’ambito del programma ‘Al Istante’ di Unión Radio, Bernal ha chiarito che al Venezuela «non sta regalando niente nessuno. Con i pochi dollari guadagnati nel mezzo di questa tremenda guerra economica, compriamo gli alimenti di cui necessita il paese».

Il dirigente bolivariano ha inoltre spiegato che «i Clap non risolvono tutti i problemi, ma sono un palliativo molto importante in tempi di guerra economica». Bernal ha poi dichiarato che «la soluzione è rompere il vecchio modello importatore e fare un balzo in avanti nella produzione. Per questo nel primo anniversario dei Clap il presidente Nicolás Maduro, ha definito questo, come l’anno della produzione».

loading...