di Anais Perez – minci.gob.ve
Oltre 3 milioni di venezuelani sono scesi in piazza per affermare che il popolo è consapevole e disposto a difendere le conquiste rivoluzionarie, ha sottolineato il presidente Nicolás Maduro insieme al popolo, in difesa della Patria e l’Alto Comandao Politico della Rivoluzione.Presso l’avenida Bolivar di Caracas, traboccante di popolo in difesa della Patria, il Presidente ha elogiato la forza della gioventù dei ‘barrios’, licei e università, così come quella della donna combattiva e rivoluzionaria.

Sono state «immense le mobilitazioni provenienti da tutti i quartieri, da tutta Caracas… un immenso tappeto umano di motorizzati», ha segnato il Presidente: «Impressionante! Se ha mai avuto un senso dire Gloria al Bravo Pueblo, questo è oggi 19 aprile 2017. Abbiamo nuovamente trionfato».

Di fronte a questa notevole dimostrazione di amore del popolo, il capo dello Stato ha detto alla destra apolide: «Oggi il popolo si è schierato con Maduro e siamo qui a comandare insieme al popolo. Se vi chiedono di Maduro, del popolo, rispondete che sono qui nelle strade vivendo in Rivoluzione».

Ha inoltre dichiarato che questo appoggio incondizionato, pieno di appoggio e forza, la Rivoluzione ha innescato un controgolpe al colpo di Stato, che «stiamo sconfiggendo. Nessuno abbassi la guardia, se il popolo è sceso in piazza deve continuare a difendere il suo spazio».

«Viva Chávez, Bolívar, viva il 19 aprile 1810, viva il popolo! Una gigantesca lezione di coscienza, di spirito patriottico e di morale rivoluzionaria, è quella che ha dato il popolo venezuelano che si è riversato in strada come una grande marea tricolore, dei quartieri, i complessi residenziali, le strade, percorrendo il cammino di Cristo Redentore. Il popolo di Cristo, Dio, dei Libertadores!» ha affermato il Presidente.

(Traduzione dallo spagnolo per l’AntiDiplomatico di Fabrizio Verde)

NON PERDERE I NOSTRI ARTICOLI. METTI UN LIKE