DAMASCO (Pars Today Italian) – “Le truppe americane, francesi, turche e israeliane di stanza in Siria sono truppe di occupazione e devono lasciare il suo siriano”.

Cosi’ il presidente siriano Bashar Assad, intervistato mercoledi dalla rete satellitare al-Alam, alla quale ha ribadito il pieno supporto della sua nazione “a ogni sorta di azione di resistenza, sia contro i terroristi che contro le forze di occupazione, indipendentemente dalla loro nazionalità”. Riferendosi alla presenza dei combattenti dell’Hezbollah libanese in Siria, Assad ha spiegato: “La battaglia e’ lunga e la necessita’ per la presenza di queste forze ci sara’ ancora a lungo”. Assad ha pure sottolineato che non ci sono basi militari iraniane in Siria, ma che Damasco non esiterebbe a permettere all’Iran la costruzione di esse, se ce ne fosse la necessita’. Il presidente Assad, per quanto riguarda i gruppi di militanti che occupano le regioni del sud-ovest ha spiegato di aver voluto dare una chance alla diplomazia, aggiungendo pero’ che l’opzione militare rimarra’ l’unica in campo, qualora il dialogo con queste fazioni dovesse fallire.

Fonte: http://parstoday.com/it/news/middle_east-i159570-assad_americani_turchi_francesi_e_israeliani_lascino_suolo_della_siria