Il presidente siriano Bashar Al Assad sostiene che la controversa organizzazione dei ‘Caschi Bianchi’ che agisce in Siria serve da copertura per i gruppi terroristici Al Qaeda e Al Nusra.

Parlando ai media russi, il leader siriano ha dichiarato che gli attivisti dei ‘Caschi Bianchi’ che si rifiutano di deporre le armi e di accettare l’amnistia saranno eliminati come qualsiasi terrorista, riferisce RIA Novosti.

“Non esiste come organizzazione i caschi bianchi, sono solo una maschera, una maschera di Al Nusra”, ha dichiarato il presidente siriano.

Dopo aver accusato Israele, la Giordania e i paesi occidentali di aver evacuato membri dei ‘Caschi Bianchi’ dalla Siria, Assad ha ricordato che “ora ci sono prove, video e foto su Internet di questi membri con spade in mano per celebrare l’omicidio di soldati siriani sopra i loro corpi.”

“Quali altre prove sono necessarie che non siano un’organizzazione umanitaria, ma una maschera di Al Qaeda?”, ha sottolineato Al Assad, in relazione a queste immagini.

Il presidente siriano ritiene molto probabile che gli sfollati siriani siano i leader dei ‘caschi bianchi’, mentre alcuni rappresentanti di tale organizzazione sono rimasti in Siria come civili dopo aver deposto le armi.

“Molti di loro sono andati a Idlib, dove possono vivere con i loro fratelli terroristi, ora ci sono decine di migliaia di terroristi a Idlib”, ha spiegato Assad, sottolineando che il destino dei membri di questa organizzazione è lo stesso di qualsiasi terrorista.

“Hanno due opzioni: deporre le armi per approfittare dell’amnistia, come succede da quattro o cinque anni, o essere eliminati”, ha avvertio.

La provincia di Idlib e altri luoghi dove ci sono gli estremisti diventano la priorità per l’esercito siriano, secondo Assad.

via L’Antidiplomatico