Su twitter il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, ha denunciato una serie di “bot” che agiscono per conto del senatore McCain, quindi quei neo-con statunitensi responsabili della distruzione di ex Jugoslavia, Iraq, Libia, Siria, Yemen, Afghanistan, Ucraina…


P.s. Che twitter e i social siano propensi, usiamo questo eufemismo, ad assecondare le strategie imperialiste statunitensi contro gli altri paese è noto. Così come è nota l’ipocrita ridicolaggine di chi da anni cerca di costruire una visione complottista rovesciata con l’obiettiva di censurare chi non è in linea con il pensiero dominante.

via L’Antidiplomatico