Lo scorso anno il presidente americano Donald Trump ha chiesto al segretario alla Difesa James Mattis di uccidere il leader siriano Bashar al-Assad. Questo è stato dichiarato nel libro di Bob Woodward “Fear: Trump in the White House” i quali estratti sono stati pubblicati dal Washington Post.

“Dai ***** ammaziamolo! Facciamola Finita con lui!”, ha suggerito Trump dopo aver saputo dell’attacco con armi chimiche in Siria ad aprile 2017. Al telefono Mattis si è detto d’accordo con la decisione del presidente, tuttavia, dopo aver riagganciato, ha detto al suo assistente che non avrebbe fatto un tale passo e che gli Stati Uniti avrebbero preso decisioni più informate. Di conseguenza, al presidente è stata offerta la variante degli attacchi aerei sulla Siria, e il piano è stato approvato.

Il presidente siriano Bashar Assad

© AP Photo / SANA

Più tardi, la Casa Bianca ha rilasciato una dichiarazione speciale, che ha definito il libro Woodward “una raccolta di storie inventate, raccontata da ex dipendenti, per mettere il presidente in cattiva luce”.

Il leader americano ha ripetutamente parlato della falsità della stampa e definiendoli produttori di fake news. Nel febbraio 2017, ha dichiarato i giornalisti nemici del popolo. Le pubblicazioni che il presidente considera più ingannevoli sono il New York Times, la CNN, l’ABC, la CBS e la NBC News.

via Sputnik