Gli aerei della coalizione internazionale guidata dagli USA hanno colpito due villaggi nel sud della provincia di Al-Hasaka, uccidendo almeno 17 civili, segnala la tv statale.

Il primo attacco è stato contro il villaggio di Al-Hamadi, nel quartiere di Abu Hamid, sono morte otto persone. Il secondo raid della coalizione è stato compiuto al villaggio Kidazh, situato a sud-est dalla città di Al-Hasaka. Missili hanno colpito le case. Sul posto sono morti quattro bambini e cinque donne.
All’inizio di maggio, l’agenzia SANA ha riferito dell’attacco della coalizione nell’insediamento Al-Fadel nella stessa provincia di Al-Hasaka, sono morte almeno 25 persone.

La coalizione guidata dagli USA periodicamente attacca e civili siriani muoiono. Come ripetutamente ha sottolineato il ministero degli esteri russo, questi atti sono commessi senza il consenso e coordinamento di Damasco e senza una risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

In più la coalizione riconosce che a causa dei suoi attacchi aerei in Siria e Iraq nel 2014 sono morte almeno 883 persone.

via Sputnik