BEIRUT, LIBANO (6:25 PM) – Le forze irachene hanno sventato una grande offensiva dello Stato Islamico lanciata contro le loro posizioni sul confine Iraq-Siria dall’interno della Siria, riuscendo l’ISIS  quasi ad invadere le posizioni irachene inizialmente, ma si è  protratta la difesa irachena abbastanza a lungo fino ad ottenere il supporto aereo per arrivare ad annientare l’assalto terrorista.

All’inizio di martedì mattina, i terroristi dello Stato islamico, posizionati nella Siria orientale, vicino al confine iracheno, hanno radunato forze d’assalto d’elite ed autobombe per lanciare una potente offensiva contro le truppe irachene.


Quando l’ISIS ha sferrato il colpo, ha attaccato con forza le posizioni della 29a brigata delle unità di mobilitazione popolare irachena (PMU) nella regione strategica Tal Saffook al confine con la Siria.

Due attacchi di autobomba sono stati lanciati contro le forze irachene – non è chiaro se abbiano colpito o meno – dopo di che le truppe d’assalto dello Stato Islamico hanno tentato di annientare le difese del PMU.

Anche se quasi invasa, la 29a Brigata ha resistito abbastanza a lungo fino a che l’Aviazione Irachena è arrivata ed ha aiutato nella battaglia con attacchi di precisione che apparentemente hanno devastato i ranghi dell’ISIS.

Alla fine, i miliziani terroristi hanno interrotto il loro assalto dopo pesanti perdite (numero non specificato) e si sono ritirati oltre il confine in Siria.
Sebbene l’attacco di oggi sia stato grande, non è affatto la prima volta che l’ISIS ha lanciato assalti contro le forze irachene dalle sue trincee nel deserto orientale siriano.

Arrivo russi all’aeroporto di Idlib

L’esercito russo è arrivato all’aeroporto di Abu Dhuhour a Idlib

BEIRUT, LIBANO (ore 17:00) – L’esercito russo è arrivato oggi nell’aeroporto di Abu Dhuhour, recentemente conquistato nella campagna orientale di Idlib, come riferisce una fonte dell’Esercito arabo siriano (ASA).
Secondo il rapporto dell’esercito siriano, il personale militare russo si sta preparando a contribuire alla ricostruzione di questa strategica installazione per renderla nuovamente operativa .

Una volta che l’aeroporto sarà di nuovo operativo, l’Aviazione russa dovrebbe utilizzare questa installazione militare come punto di osservazione e di interventoi nel Governatorato di Idlib (Siria nord orientale).
Questa mossa da parte dell’esercito russo rafforza la presenza delle forze russe come avvenuto all’aeroporto di Kuweires ad Aleppo; in questo modo le forze dell’aviazione russa avranno più agevolmente il potenziale per effettuare attacchi se necessario.

Fonte: AL Masdar News

Traduzione: Alejandro Sanchez

via Controinformazione