Le autorità siriane non permetteranno una ripetizione di quello che è successo tanto tempo fa in Iraq e la Libia, ha dichiarato il rappresentante permanente alle Nazioni Unite della Siria, Bashar Jaafari.

Nel corso della riunione del Consiglio di Sicurezza dedicata al tema della presunto utilizzo di armi chimiche in Siria, il diplomatico ha sottolineato che il suo governo “è consapevole” dei preparativi militari dei paesi occidentali nel Mar Mediterraneo. Secondo l’agenzia di stampa Interfax, Jaafari li ha esortati ad astenersi da qualsiasi aggressione, perché il suo paese si difenderà.

“Le loro minacce di aggressione, le loro manovre, bugie e terrore, non ci fanno abbandonare la nostra strada, il nostro desiderio di utilizzare i nostri diritti e adempiere ai nostri obblighi ai sensi della Costituzione nazionale, né cessare di difendere la nostra integrità territoriale e la sovranità”, ha dichiarato Jaafari riferendosi ai paesi occidentali.

“Ci stiamo preparando ad opporci contro ogni aggressione, indipendentemente dalla fonte da cui proviene. E non permetteremo a nessuno, permanente o non membro del Consiglio di Sicurezza, di farci quello che hanno fatto in Iraq e la Libia”, ha ribadito.

via L’Antidiplomatico