Le forze antiaeree della Siria hanno intercettato un attacco da parte di Israele nella provincia di Quneitra, nel Golan, ieri, ha riferito l’agenzia siriana SANA.

Gli aerei da combattimento israeliani hanno lanciato attacchi missilistici su diverse installazioni dell’esercito siriano nell’area della città di Hader, nella provincia di Quneitra. Le forze siriane hanno bloccato tutti gli attacchi, che hanno causato danni materiali, aggiunge l’agenzia.

Le forze di difesa israeliane hanno confermato il lancio di un attacco contro obiettivi militari siriani in risposta all’ingresso di un drone siriano nel territorio israeliano mercoledì scorso. L’esercito israeliano ha intercettato il veicolo aereo senza pilota.

Crescente tensione tra la Siria e Israele

Domenica scorsa le forze antiaeree dell’esercito siriano hanno respinto un attacco lanciato dai combattenti israeliani contro la base aerea siriana Tiyas (T-4) nella provincia di Homs. Le Forze di Difesa Israeliane (IDF) hanno rifiutato di commentare la loro partecipazione all’attacco contro questa base.

La tensione lungo il confine tra i due paesi si è intensificata nelle ultime settimane, al punto che martedì scorso il regime di Tel Aviv ha minacciato di attaccare il paese arabo se avesse avvertito della presenza di forze iraniane nel suo territorio.

Secondo il portale di notizie ‘Al Masdar News‘, l’aviazione israeliana ha colpito almeno tre postazioni dell’esercito siriano vicino alla collina di Qars Nafel e in molti altri punti vicino alle città di Samdaniya Al-Sharqiya, Umm Batna e Dawha.

La Difesa aerea siriana ha tentato di intercettare l’attacco, ma è stata in grado solo di abbattere i missili israeliani vicino alla città di Umm Batna e Kroum Hill.

In seguito ai raid aerei israeliani, i ribelli jihadisti di Hay’at Tahrir Al-Sham hanno colto l’occasione per lanciare una rapida offensiva al fine di conquistare terreno contro l’esercito arabo siriano nel Governatorato di Al-Quneitra.

Questa offensiva jihadista alla fine è fallita dopo una breve battaglia con l’esercito arabo siriano e le Forze di difesa nazionale.

via L’Antidiplomatico