BEIRUT, LIBANO (21:00) – L’esercito arabo siriano (ASA) ha completamente assicurato il controllo dell’autostrada Damasco-Amman dopo aver riportato sotto l’autorità militare le diverse città prese dalle forze ribelli.

Secondo un rapporto sul campo, l’esercito arabo siriano ha finalmente preso il controllo delle città situate a nord del passaggio di Nassib.

Le città nominate nel rapporto sul campo militare erano Umm Mayathan, Al-Taybah e Nassib.

L’esercito arabo siriano era stato coinvolto in una feroce battaglia per diversi giorni sulla città di Al-Taybah; tuttavia i miliziani takfiri alla fine sono stati ripetutamente respinti dalle Brigate del Fronte meridionale dell’esercito siriano libero.

Stamattina una fonte ha detto ad Al-Masdar News che le unità di ingegneria dell’esercito arabo siriano sono entrate nell’area e hanno iniziato lo smantellamento di mine e IED che sono stati posizionate sulla zona dai ribelli in ritirata.

Una volta che l’area verrà ripulita da tutti gli esplosivi, il governo siriano inizierà a rimuovere le trincee e le barricate lungo l’autostrada Damasco-Amman per la prima volta dopo diversi anni.

Il governo siriano condurrà diversi progetti di ricostruzione tra le città di Khirbat Ghazaleh e Nassib, poiché queste aree erano principalmente sotto il controllo delle forze ribelli nel sud della Siria.

Ripristinare questa autostrada sarà un passo importante verso il riavvicinamento economico tra i governi di Damasco e Amman.

I miliziani takfiri a Daraa quasi assediati mentre l’esercito avanza nella campagna occidentale

DAMASCO, SIRIA (17:10) – Il corso delle battaglie nel sud-ovest della Siria ha preso una svolta mortale per i miliziani takfiri che sono diventati quasi interamente circondati nella città di Daraa mentre le forze siriane hanno iniziato ad avanzare verso ovest.

Come la campagna orientale è stata quasi completamente riconquistata, l’esercito siriano sta spostando l’attenzione sulla campagna occidentale; con l’obiettivo finale di riprendere il controllo di tutte le aree ribelli fino alle alture del Golan occupate.

Secondo le fonti, le forze tigre d’élite dell’ASA dovrebbero guidare l’offensiva sull’ovest di Daraa dopo aver cacciato i ribelli dal passaggio di confine di Nassib e assicurare completamente l’autostrada Damacso-Amman.

Colonello della Forza Tigre con i suoi soldati

Nel frattempo, le truppe, temprate dalla battaglia della quarta Divisione corazzata, hanno segnato un altro progresso nella città di West Daraa catturando la Base di Difesa Aerea situata a pochi chilometri a ovest della capitale provinciale, sfondando così le linee di difesa dei ribelli.

Il recente avanzamento si è rivelato disastroso per i miliziani takfiri che hanno interrotto tutte le rotte di rifornimento per Daraa da nord e nord-ovest.

Nello stesso contesto, le forze governative hanno stabilito il pieno controllo su due colline che sovrastano Daraa al-Balad e il campo profughi controllati dagli insorti.

Fonte: Al Masdar News

Traduzione: Alejandro Sanchez

via Controinformazione