Il Corpo delle guardie della rivoluzione islamica iraniana (IRCG) conferma di aver sparato sette missili a corto raggio contro un raduno di comandanti terroristi nella regione semi-autonoma del Kurdistan iracheno.

“L’unità missilistica della Forza aerospaziale dell’IRGC in collaborazione con l’unità di droni della [[Grounds] Ground Force [IRGC] ha preso di mira il quartier generale e una riunione dei capi di un gruppo criminale oltre a un centro per addestrare terroristi affiliati, mediante sette missili terra-superficie a corto raggio “, ha dichiarato l’IRGC in una nota.

In seguito alle azioni di sabotaggio intraprese dai gruppi terroristici affiliati ai servizi di intelligence di USA e Arabia Saudita, nella regione del Kurdistan contro le zone di confine dell’Iran avvenuti negli ultimi mesi, l’IRGC ha deciso di contrastare e punire gli aggressori, ha aggiunto la nota.

Secondo la dichiarazione, la Forza di Terra dell’IRGC è riuscita a infliggere un duro colpo a numerose squadre terroristiche che cercavano di creare insicurezza e compiere atti di sabotaggio nelle province iraniane di West Azarbaijan, Kordestan e Kermanshah.

La dichiarazione ha sottolineato che l’attacco missilistico  (video )è stato eseguito dopo che i capigruppo dei terroristi hanno ignorato i seri avvertimenti dei funzionari della regione del Kurdistan iracheno sulla determinazione della Repubblica Iraniana di smantellare le loro basi e la necessità di porre fine alle loro azioni aggressive e terroristiche contro l’Iran, sobillate dall’esterno.

L’operazione decisiva ha mostrato che l’IRGC e altre sezioni delle forze armate iraniane, nonché le istituzioni di intelligence e sicurezza sono “decise a salvaguardare i confini e l’integrità territoriale della Repubblica islamica dell’Iran e a difendere gli alti ideali e gli obiettivi della rivoluzione islamica e non permettere ai terroristi reclutati dai servizi segreti dei nemici di mettere in pericolo la sicurezza esemplare del paese “.

Guardie della rivoluzione iraniane

Le guardie rivoluzionarie iraniane hanno rivendicato la responsabilità dell’attacco al quartier generale del gruppo ribelle curdo iraniano con base in Iraq, attacco che ha ucciso almeno 11 persone sabato, secondo un’agenzia di stampa iraniana.

All’inizio di agosto, l’IRGC ha annunciato di aver annientato una squadra di terroristi al confine con l’Iraq, uccidendo 11 dei suoi membri.

Più tardi in agosto, la Forza Quds dell’IRGC ha ucciso quattro membri di un gruppo terroristico durante gli sscontri nel confine sud-orientale del paese con il Pakistan.
In una dichiarazione, la Forza Quds ha detto che gli scontri con i terroristi si sono verificati vicino alla città iraniana di Saravan, nella provincia del Sistan e del Baluchistan.

Nota: I tentativi di infiltrazione e sabotaggio all’interno dell’Iran sono pianificati ed organizzati dall’Intelligence di USA e Arabia Saudita che hanno di fatto dichiarato guerra alla Repubblica iraniana ed che si occupano di reclutare, addestrare ed armare gruppi terroristi per infiltrarli nel territorio iraniano e provocare attacchi terroristici e sabotaggi.
Per questo motivo sia la guardia di frontiera sia i reparti speciali dell’IRGC sono particolarmente attivi ad individuare e neutralizzare questi agenti nemici prima che possano mettere in pratica le loro azioni.

Fonte: Middleeasteye     Press Tv

Traduzione e nota: Luciano Lago

via Controinformazione