Mosca ritiene che gli Stati Uniti, la Francia ed il Regno Unito, dopo aver bombardato la Siria, abbiano ignorato le regole del Consiglio di Sicurezza dell’ONU e messo in discussione le relazioni civili tra gli Stati, ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

“Abbiamo visto come il diritto internazionale, ogni tipo di rispetto per le istituzioni internazionali come l’ONU ed il Consiglio di sicurezza, vengano completamente trascurati sotto i nostri occhi. In generale è messo in discussione il rapporto civile degli Stati”, ha dichiarato la Zakharova sul canale televisivo Rossiya 1.

In precedenza il presidente degli Stati Uniti Donald Trump si era rivolto alla nazione, in cui annunciava i raid contro la Siria. Successivamente hanno annunciato di unirsi ai raid americani il primo ministro britannico Theresa May e l’Eliseo. Il ministero della Difesa ha riferito che il 14 aprile dalle 3.42 alle 5.10 gli aerei americani, in collaborazione con le forze aeree di Gran Bretagna e Francia, hanno bombardato le strutture militari e le infrastrutture civili della Siria. Più di 100 missili da crociera e missili aria-terra sono stati sparati, la gran parte dei quali abbattuti dalla contraerea siriana, ha detto il ministero della Difesa russo.

via Sputnik