Secondo quanto riferito dall’ONU questo giovedì, gli attacchi aerei dell’esercito saudita effettuati nella giornata di martedì scorso, hanno provocato 68 morti tra la popolazione civile dello Yemen.

Jamie McGoldrick, nel presentare i dati, ha dichiarato come l’Arabia Saudita ha effettuato due attacchi aerei contro il paese. Il primo era rivolto a “un mercato popolare affollato” nella provincia di Taez, e ha messo fine alla vita di 54 civili, tra cui 8 bambini, oltre a 32 feriti gravi.

Il secondo attacco è stato diretto contro una città della provincia di Hodeida ed ha provocato 14 morti, tutti membri della stessa famiglia. Queste due incursioni hanno portato a 109 il numero totale di civili yemeniti uccisi a seguito degli attacchi sauditi negli ultimi 10 giorni, sempre secondo i dati delle Nazioni Unite.

**

“Questi attacchi dimostrano la completa indifferenza verso la vita umana che tutte le parti, inclusa la coalizione guidata dall’Arabia Saudita, continuano a manifestare in questa assurda guerra che non ha fatto altro che distruggere il paese e causare l’incommensurabile sofferenza della sua gente” si legge nella dichiarazione delle Nazioni Unite.

L’ONU ha anche invitato le parti in conflitto a “proteggere i civili e le loro infrastrutture”, nonché a “distinguere sempre tra obiettivi civili e militari”. È stato anche sottolineato che è meglio evitare una soluzione militare al conflitto yemenita.

Fonte: http://www.lantidiplomatico.it/dettnews-onu_109_civili_sono_stati_uccisi_in_10_giorni_a_causa_degli_attacchi_aerei_sauditi_contro_lo_yemen/82_22626/