Beirut: La scorsa notte, almeno 20 missili sono stati lanciati dalla Siria meridionale su posizioni dell’esercito israeliano nelle alture del Golan. Secondo quanto riferito, il razzo mirava ai seguenti obiettivi israeliani:

Un quartier generale della brigata di confine 9900
Un quartier generale della brigata di frontiera 810
Una struttura di indagine tecnica ed elettronica
Un quartier generale dell’impianto di disturbo EW
Una struttura di comunicazione e trasmissione
Un campo d’aviazione di elicotteri
Un avamposto a Hermon Mount
HQ di unità di montagna

La parte israeliana ha accusato l’Iran di condurre questo attacco, che alcuni esperti hanno considerato come la risposta di Teheran ai recenti attacchi israeliani alla base aerea T4 in Siria, dove alcuni militari iraniani sono stati uccisi.

Alcuni canali Telegram pro-russi diffondono  immagini false come esempio del danno causato dal bombardamento del razzo.
In risposta, l’esercito israeliano ha bombardato le posizioni dell’esercito arabo siriano e delle forze di difesa nazionali vicino ad Hadar e Khan Arnabah nel governatorato della Siria meridionale di al-Quneitra.

Più tardi Israele ha effettuato bombardamenti su 35 obiettivi in ​​tutta la Siria, comprese aree nella parte meridionale del paese, la campagna di Damasco e la provincia di Homs.
Secondo l’agenzia di stampa siriana SANA, le forze di difesa aerea siriane hanno intercettato decine di missili israeliani “impedendo a molti di loro di raggiungere i loro obiettivi”. Tuttavia, una parte dei missili ha colpito “un certo numero di battaglioni di difesa aerea, radar e un deposito di munizioni”.

L’esercito libanese ha detto che 4 aerei da guerra israeliani hanno violato lo spazio aereo libanese nello stesso arco di tempo  in cui Israele stava portando avanti attacchi sulla Siria.

Il ministro della Difesa israeliano Avigdor Liberman ha affermato che quasi tutte le infrastrutture iraniane in Siria sono state distrutte.

“Non permetteremo all’Iran di trasformare la Siria in una base di partenza per attività contro Israele. Questa è la nostra politica chiara e la seguiamo “, ha affermato. “Se abbiamo [di missili] pioggia, loro avranno un’alluvione”, ha detto Sid. “Gli iraniani hanno tentato di attaccare il territorio israeliano, ma non un singolo missile ha colpito Israele. Alcuni sono caduti  in Siria e alcuni sono stati  abbattuti dalla Cupola di Ferro. Abbiamo colpito quasi tutte le infrastrutture iraniane in Siria “.

Gli Stati Uniti hanno sostenuto pubblicamente le azioni israeliane.

“Questo dimostra solo che non ci si può fidare del regime iraniano. Israele ha assolutamente il diritto sovrano di difendersi e noi li appoggiamo in ogni sforzo che hanno per difendersi “, ha detto alla Fox News la segretaria della stampa della Casa Bianca Sarah Huckabee Sanders. “Ancora una volta, penso che questa attività e questa azione siano solo un’ulteriore dimostrazione del fatto che il regime iraniano non può essere considerato attendibile e un altro buon ricordo che il presidente ha preso la decisione giusta per uscire dall’accordo con l’Iran”.

L’attuale escalation è avvenuta dopo l’annuncio dell’8 maggio da parte del presidente Donald Trump che gli Stati Uniti si stanno ritirando dall’accordo nucleare iraniano.

Fonte: South Front

Traduzione: L.Lago

via Controinformazione