BEIRUT, LIBANO (20:00) – I ribelli jihadisti hanno lanciato una serie di missili verso la capitale provinciale stasera nella campagna nord-orientale del Governatorato di Latakia.
Secondo una fonte militare nella città di Latakia, i ribelli jihadisti hanno lanciato diversi missili tipo grad dalla città di Kabbani verso la capitale provinciale.

La fonte ha aggiunto che alcuni missili sono atterrati all’interno delle città di Damaskhro e Qanjara, mentre i restanti hanno colpito i quartieri civili della città di Latakia.
Non sono state segnalate al momento vittime come risultato del bombardamento.

Una foto rilasciata da attivisti dell’opposizione ha rivelato che i militanti hanno usato un nuovo tipo di razzi per colpire le aree civili a nord di Lattakia. Gli esperti non sono stati in grado di identificare il tipo esatto dei missili utilizzati nell’attacco. Tuttavia, il calibro dei razzi sembra essere simile a quello dei razzi Grad, che è 122 mm.

Quest’ultimo attacco dei ribelli jihadisti arriva appena 48 ore dopo che l’esercito arabo siriano (SAA) e l’aviazione russa avevano interrotto il loro attacco al Governatorato di Idlib.

Il comando della coalizione USA aveva chiesto alle forze russo-siriane una tregua nei bombardamenti sulle roccaforti dei terroristi ad Idlib. Da questa azione di capisce che i gruppi terroristi trincerati ad Idlib e protetti dalle forze della coalizione USA, approfittano della tregua per colpire le città siriane e tenere sotto tiro le forze russe e siriane che si apprestano a scatenare l’offensiva per liberare la zona e mettere in sicurezza la provincia di Latiaka ed Aleppo dove arrivano i tiri di artiglieria e missili dei terroristi.

Il comando russo ha già comunicato che la presenza della roccaforte dei terroristi ad Idlib non può più essere tollerata.

Fonti:   South Front       Al Masdar News

Traduzione e sintesi: L.Lago

via Controinformazione