Centro russo per la riconciliazione siriana ha effettuato tre missioni umanitarie nelle province di Hama, Aleppo e Damasco.

La parte russa della commissione congiunta Russia-Turchia sul cessate il fuoco fuoco in Siria ha registrato nelle ultime 24 ore dodici violazioni, mentre la controparte turca non ne ha registrato alcuno. A sottolinearlo è il ministero della Difesa moscovita.

“Nelle ultime 24 ore — riferisce una nota del ministero — sono state registrate dodici violazioni degli accordi di cessate il fuoco nella provincia di Latakia (4) Aleppo (6) e Hama (2). La parte turca non ha invece registrato alcuna violazione”.

Il Centro russo per la riconciliazione siriana ha effettuato tre missioni umanitarie nelle province di Hama, Aleppo e Damasco, con 210 persone che hanno ricevuto assistenza medica. La Russia, insieme a Iran e Turchia, è garante del regime di cessate il fuoco in Siria. Mosca ha anche assistito Damasco sia sostenendo la lotta contro i gruppi terroristici sia fornendo aiuti umanitari ai residenti del paese lacerato dalla crisi.

via Sputnik