In questi giorni, il nuovo ambasciatore degli Stati Uniti ad Atene, Geoffrey R. Pyatt, colui che insieme a Victoria Nuland aveva organizzato il colpo di stato a Kiev nel 2014 [ 1 ], ha manifestato la sua determinazione a creare una Chiesa ortodossa indipendente in Ucraina.

Non tutti sanno che la Chiesa ortodossa è organizzata in 7 patriarcati. Di questi, il patriarca di Costantinopoli è “il primo tra pari”. Il patriarca ecumenico di Costantinopoli, Bartolomeo I, non ha praticamente nessun seguace religioso in Turchia, ma pastora un gregge composto dalla diaspora greca in tutto il mondo. Al contrario, il Patriarca di Mosca, Cyrillo I (molto vicino a Putin ), ha tutti i russi ortodossi compresi gli ucraini, nel suo gregge di credenti.

La separazione degli ortodossi ucraini dal patriarcato di Mosca significherebbe un duro colpo ed una frattura per la cultura russa nel paese.

Dal maggio 2018, Bartolomeo I ha rifiutato di concedere visti ai padri ortodossi del Patriarca di Mosca desiderosi di recarsi sul Monte Athos, luogo sacro per tutti gli ortodossi.

Il 31 luglio 2018, Bartolomeo I ha firmato una dichiarazione congiunta con i leader delle minoranze religiose in Turchia, assicurando che questo paese è meraviglioso e che la religione fiorisce lì anche se in passato non era sempre così [ 2 ]. Questo testo ha risvegliato la rabbia dei credenti di diverse religioni che subiscono l’intimidazione e l’umiliazione ogni giorno dalle mani dell’amministrazione turca intollerante con alcune confessioni non islamiche.

Il 31 agosto, Cirillo e Bartolomeo hanno avuto un incontro amichevole a Istanbul. Ma il 6 settembre, il Patriarca di Costantinopoli, ha voluto nominare due inviati speciali incaricati di istituire una Chiesa indipendente in Ucraina (creando di fatto uno scisma) I dirigenti della canonica Chiesa di Kiev hanno rifiutato di riconoscerli.

Da parte sua, il Filareto, il leader ecclesiastico ucraino di Kiev, un ex agente del KGB che è stato nominato ex post in seguito alla caduta dell’Unione Sovietica, ha creato una setta, la “Chiesa ortodossa autocefala ucraina” (non canonica). Ha sostenuto i responsabili del colpo di stato a Kiev ed ha qualificato il presidente russo Vladimir Putin come “Caino” e “Giuda”. Oggi questo personaggio è considerato il capo della Chiesa indipendente che potrebbe essere riconosciuto da Bartolomeo I, il patriarca di Costantinopoli.

Il 14 settembre 2018, il Filareto è andato negli Stati Uniti. E’ stato ricevuto nel Dipartimento di Stato con due inviati speciali di Bartolomeo I, che avevano appena incontrato il presidente Petro Poroshenko, a Kiev.

Filareto è stato anche ricevuto dall’ex Vice Presidente Joe Biden, con il quale ha mantenuto stretti rapporti dal 2014. Oggi, il figlio di Biden, R. Hunter Biden, fa parte del consiglio di amministrazione di Burisma Holdings, la principale società ucraina per l’esplorazione del gas. Philareto ha decorato Joe Biden con l’Ordine di San Vladimir, proprio come aveva fatto con il senatore John Mc Cain.

Una disputa che risale indietro nel tempo alla Chiesa ortodossa di Macedonia è anche in fase di rinascita, ma in una forma diversa: questa volta il Patriarca di Costantinopoli rifiuta di riconoscerlo fino a quando ha usato il nome di “Macedonia” (che La Grecia ritiene di essere la sua esclusiva).

Patriarca di Mosca con Putin

Il Patriarca Cyrillo ha convocato un Sinodo speciale a Mosca. Il 14 settembre, la Chiesa ortodossa russa da parte sua ha deciso di non “nominare” più nella preghiera, il patriarca di Costantinopoli. Come dire, di non pregare più per lui. Lo stesso Cyrillo ha deciso anche di “sospendere” tutte le “concelebrazioni” con lui, finalmente, e di “interrompere” tutti i rapporti di lavoro sulle questioni su cui stavano lavorando insieme.

Il 19 settembre, il Patriarca di Alessandria, che si occupa di tutta l’Africa, Teodoro II, ha chiamato le due parti alla ragione. Uno scisma è divenuto oggi possibile.

[ 1 ] ” Che dire scusa per l’Ucraina, signora Nuland? “, Di Andrey Fomin, Oriental Review (Russia), Rete Voltaire , 7 febbraio 2014.

[ 2 ] “La Turchia costringe le Chiese ebraiche e cristiane turche a firmare la dichiarazione “, traduzione Roger Lagassé, Rete Voltaire , 17 agosto 2018.

Nota: Si può indovinare a chi possa giovare uno scisma nella Chiesa ortodossa russa e quali siano i circoli USA che hanno sponsorizzato Filareto ed il Patriarca Bartolomeo I.
Probabile che anche nella Chiesa Ortodossa gli strateghi di Washington vedano con favore l’arrivo di un “Patriarca Bergoglio” per gli ortodossi. Non lo hanno ancora trovato ma …ci stanno lavorando.

Fonte: Voltairenet

Traduzione e nota:
Luciano Lago

via Controinformazione